International Gloster Breeders Association

Affiliated to

International-Ornithological-Association
National-Council-for-Aviculture-NCA

International Gloster Breeders Association

Affiliated to

International-Ornithological-Association
National-Council-for-Aviculture-NCA

International Gloster
Breeders Association

Considerazioni Post Covid – IGBA SHOW 2022

Considerazioni Post Covid – IGBA SHOW 2022

Dopo tre anni sono riuscito a ritornare a Nuneaton in UK per partecipare come visitatore all’IGBA 2022, come  allevatore non mi è stato ancora possibile ma spero che questo problema potrà essere risolto presto, per dare la possibilità a tutti i soci continentali di poter partecipare alle future edizioni.

Scrivo queste mie personali considerazioni dopo aver visto tutti i glosters esposti in mostra e mi sono posto alcune domande e sono arrivato ad alcune personali conclusioni.

Io sono sempre stato dell’idea che venire in Inghilterra a vedere e partecipare all’IGBA show, è un po come andare a scuola, dove ti confronti e ti insegnano come deve essere un gloster, dove maturi come allevatore, dove impari a riconoscere i difetti e i pregi, valutando il giudizio dei giudici anche in maniera critica, ma sempre trasformandola poi in energia costruttiva.

Quest’anno non ho avuto le stesse sensazioni, ho visto premiati glosters con taglia e rotondità  eccessive, uccelli la cui coda andava di due centimetri oltre i posatoi, con piumaggi anche ben colorati  ma senza quella ideale profondità di lucentezza (Polish), non tipici, spesso pesantemente immobili e senza avere un equilibrio in tutte le caratteristiche tipiche del gloster.

Le mie considerazioni vanno oltre i vincitori (chi vince ha sempre ragione) e i giudici (giudicano i glosters esposti) ma è puramente una considerazione tecnica.

Qualcuno leggendo queste mie parole potrebbe contestarmi il fatto che esiste l’evoluzione del gloster.

Questo è vero ma esistono molti però !!

Il gloster può anche evolvere ma le caratteristiche devono sempre rimanere ben in evidenza…taglia, piumaggio, tipicità, dove il corto non deve essere confuso con il piccolo ed elegante nel movimento…il gloster è ELEGANZA” il tutto amalgamato e in piena armonia.

Il mio carissimo amico Derek Moore..si proprio lui… mi ha sempre detto “ balance…remember Pino…balance” e questo mi è sempre stato ripetuto e insegnato da tantissimi altri amici A.Middlemiss, T Thompsopn, B. Alexander, Nick Barrett, Ian e Rob Wright, M. Salmon, P.Routland e potrei continuare a nominare tante altre persone (l’elenco sarebbe lungo)  e cioè mi è stato detto da quelli che hanno fatto la storia del gloster.

Austin Middlemiss

La cosa che personalmente reputo grave è che oramai in Inghilterra si è instaurata una strana regola…come deve essere un gloster, il suo standard, non viene deciso in UK ma da altre parti, e molti allevatori Inglesi si adeguano, perdendo così la loro autonomia e la loro storia, importando un nuovo standard e non decidendolo autonomamente come dovrebbe essere.

La storia …si..proprio questa…..la storia è fatta da tutti gli allevatori da me citati  che hanno insegnato al mondo intero il gloster, ed è proprio la storia che gli amici inglesi stanno dimenticando e perdendo….

Lo standard del gloster deve essere definito e deciso dalla nazione che ha creato la razza.

Io penso che uno dei problemi che hanno influito a queste mie considerazioni è il pannello giudici IGBA.

Oggi non esiste un criterio oggettivo per farne parte…basta che due soci propongano un nominativo e come in una favola con un colpo di bacchetta magica…“sei giudice IGBA” e solo per il gusto di esserlo.

Il problema che oltre ad allevatori meritevoli, si trovano nel pannello allevatori o non vincenti o poco premiati (a casa loro) e che si arrogano perfino il diritto di variare lo standard…parlando di evoluzione, e decidendo come deve essere un gloster in base alla loro visione e facendosi forte di essere giudice IGBA.

 

Anche in questo caso qualcuno potrebbe contestarmi il fatto che anche io ho seguito questa strada per diventare giudice IGBA, forse……ma in UK mi conoscono oramai da oltre 20 anni e conoscono anche i miei glostes avendo esposto i varie occasioni.

Come socio dell’IGBA lancio l’idea di essere più selettivi nel dare la patente di giudice IGBA creando un criterio non soggettivo e legato a rapporti personali, ma bensì oggettivo e proiettato nel tempo e premiando allevatori che nel corso degli anni siano stati hanno vinto shows con soggetti vicinissimi allo standard INGLESE (scusate dimenticavo che lo standard è unico), e ripeto PREMIANDO …deve essere un onore far parte del “IGBA panel Judges”.

E prendere in considerazione l’idea di richiamare al giudizio allevatori che oramai non allevano più ma che conoscono molto bene la razza e come deve essere fatto un gloster, d’altronde sono e hanno fatto la storia…. e abbiamo tanto bisogno di ritrovarla.

Pino Trovato (T914) – Ravenna, Italy – December 2022

Join the International Gloster Breeders Association

Formed in 1966 the world’s largest All-Gloster Society devoted to keeping, breeding and the welfare of Gloster Canaries.

Join the International Glosters Breeders Association and become an activate member of our community

Join the International Gloster Breeders Association

Formed in 1966 the world’s largest All-Gloster Society devoted to keeping, breeding and the welfare of Gloster Canaries.

Join the International Glosters Breeders Association and become an activate member of our community

Website and Year Book Advertising Rates

Advertising for Trade - includes website links

Dedicated Section Price Affordable Campaign
1 Month (0 changes)
£30
Random Slot
3 Months (0 Changes)
£55
Random Slot + Yearbook Advert
6 Months (max 2 changes)
£100
Random Slot + Yearbook Advert
12 Months (max 3 changes)
£150
Premium Slot + Yearbook Advert & Table at Exhibition

Advertising for Members & Affiliates - includes Yearbook

Slot Price
Members - Glosters
£15
Members - Equipment
£15
Affiliates - Open Shows included in Affiliate Fee
£ 00